Aggiornamento carta di circolazione

03/12/2014

Dopo l'entratta in vigore della nuova legge sulla carta di circolazione,che vieta la diversa intestazione tra patente del conducente e libretto del veicolo sorge spontanea una domanda "a chi posso prestare la mia macchina senza andare incontro a sanzioni pecuniare?"

Questo nuovo decreto ministeriale ha creato non poco scompiglio tra gli uttenti della strada,le motorizzazioni si sono ritrovate con non poche persone che volevano cambiare l'intestatario del veicolo.

Una volta successo questo fatto il ministero ha deciso di chiare la situazione emanando una circolare dove vengono specificati i casi in cui il veicolo può essere prestato e quando questo non si può fare.

All'interno di questa circolare troviamo specificato che il veicolo potrà esssere prestato ai propri familiari e ciò non andrà aggiornato sul libretto di circolazione del veicolo.

Un'altra esclusione dalle sanzioni riguarda per le azienda che si occupano in qualità professionale del trasporto merci e di persone, vale la stessa cosa per i conviventi che abbiano a disposizione un veicolo di famiglia.

Esiste sempre il prestito di cortesia del veicolo di persone che non sono conviventi purchè vi sia un legame di parentela tra loro.

Cosi viene chiarita la situazione chi dovrà aggiornare l'intestatario della carta di circolazione del veicolo sarannno tutte le persone che guidano un mezzo non proprio di 30 giorni.

Queste dispozioni sono entratte al vigore dal 3 Novembre quindi tutte le persone che non sono in regola hanno tempo un mese òper aggiornare l'intestazione del veicolo non andando incontro alla sanzione pecuniare di 705 euro cifra che andrà versata dal proprietario e non dal dal conducente specifica il ministero.